14.9 C
Veneto
Mar, 4 Ottobre 2022

Minigolf Helvetia di Cortina

Quando si pensa a Cortina d’Ampezzo vengono in mente immediatamente gli sport invernali come lo sci alpino, lo sci di fondo, il biatlhon, il pattinaggio e così via.
O attività outdoor estive come il trekking, l’arrampicata, il cicloturismo.

Visitando la sede delle future Olimpiadi Invernali 2026 si scopre invece che essa ha davvero tanto altro da offrire. Un esempio? Il minigolf Helvetia di Cortina. Un impianto sportivo dedicato esclusivamente al golf, per grandi e piccini.

Come arrivare

Il minigolf Helvetia si trova proprio all’interno del paese. Precisamente in Via del Castello 55, a 200 metri dallo Stadio Olimpico del Ghiaccio e a 500 metri dalla cabinovia “Freccia nel Cielo”.

Si consiglia il parcheggio in via dello Stadio.
Da lì il minigolf dista 2-3 minuti a piedi.

Il Minigolf Helvetia di Cortina

L’impianto, nato nel lontano 1969, è davvero bello e divertente.
Conta ben 18 buche con vari livelli di difficoltà. Ma ciò che più conta è che offre la possibilità, anzi, la garanzia di divertirsi a tutte le età. Bambini, giovani e meno giovani, tutti insieme. Il tutto con un panorama montano unico, che solo le Dolomiti e poche altre catene montuose sanno regalare.

Dal oltre cinquant’anni il Minigolf Helvetia di Cortina ospita appassionati e non. Famiglie e gruppi di amici più o meno numerosi con la voglia di divertirsi.
Aperto da Giugno a Settembre, presenta al suo interno anche un piccolo angolo ristoro.

Per maggiori informazioni circa gli orari e i giorni di apertura, attività didattiche e costi telefonare al numero +39 0436 5869.

Cosa visitare nei dintorni del minigolf

Il Minigolf Helvetia non è di certo l’unica attrazione interessante a Cortina e nei dintorni della famosa località sciistica.

Oltre al golf, Cortina offre tante altre attività ludiche e sportive da praticare all’aria aperta, altrettanto divertenti. Soprattutto in Estate, quando la neve non c’è e non si può sciare, e si può godere di temperature più gradevoli all’aria aperta.

Cortina Adrenalinic Center

Si trova in località Ronco, al di là del torrente Bòite e a circa 20 minuti a piedi dal minigolf.
Aperto nel 1990, il Cortina Adrenalinic Center offre percorsi per avventurosi e adrenalinici per tutte le età e abilità e ospita il Parco Avventura dedicato principalmente a bambini e ragazzi.

Si divide in Parco Avventura Junior, Mini, e Ragazzi/Adulti. Inoltre presenta percorsi extra suddivisi per colori (dal giallo al nero) di difficoltà crescente. Un luogo dove il divertimento è assicurato.

Giorni e Orari di apertura Anno 2022:

  • da Venerdì 15 a Lunedì 18 Aprile (Pasqua) dalle 10 alle 17
  • dal 24 Giugno al 31 Agosto tutti i giorni dalle 10 alle 19
  • dall’1 all’11 Settembre tutti i giorni dalle 10 alle 18
  • dal 12 Settembre solo Sabato e Domenica dalle 10 alle 17

Per info sui costi tel. 3358155177 mail cortina@adrenaliniccenter.it

Ciclabile Cortina – Dobbiaco

La meravigliosa pista ciclabile che collega le località di Cortina e Dobbiaco si snoda per un percorso di circa 60 km di pura natura e paesaggi.

Si attraversano luoghi e scenari del territorio davvero unici, su di un tracciato prevalentemente sterrato e in parte asfaltato, ma che in generale non presenta particolari difficoltà. Soprattutto nei dintorni di Cortina. Ideale da attraversare in bicicletta durante i bei pomeriggi estivi, in compagnia di tutta la famiglia.

Stadio Olimpico del ghiaccio

Inaugurato in occasione delle storiche Olimpiadi Invernali di Cortina del 1956, lo Stadio Olimpico del ghiaccio si trova a pochi minuti a piedi dal minigolf Helvetia e dal centro del paese.

La pista di pattinaggio presente al suo interno è aperta tutto l’anno, e sono previsti corsi anche corsi con insegnanti professionisti, anche per bambini e principianti. La struttura inoltre ospita bar, un solarium, una zona attrezzata per amanti dello skate e un parco giochi per i più piccoli.
Per maggio info tel. 0436 881812 / Cassa Stadio tel. 0436 881818

Osservatorio astronomico Col Drusciè

In cima al Col Drusciè, a circa 1780 di altitudine sorge l’Osservatorio Astronomico di Cortina. Un luogo per amanti del cielo stellato, ma non solo.

L’osservatorio è gestito dall’Associazione Astronomica Cortina, fondata nel 1972 da un piccolo gruppetto di appassionati. Il loro sogno era proprio quello di costruire un osservatorio, per sfruttare al meglio la purezza e la trasparenza dell’aria che caratterizza Cortina e i suoi dintorni. E che ne fanno un luogo potenzialmente perfetto per osservare il firmamento.

Obiettivo raggiunto pochi anni dopo, nel 1975, anno di inaugurazione della struttura, poi successivamente ampliata nel 2009 con la costruzione del Planetario.
Da allora sono state fatte numerose scoperte astronomiche, tra cui 40 supernove e perfino un piccolo pianeta, che fu chiamato, neanche a dirlo, “Cortina d’Ampezzo”.

Una delle attrazioni più interessanti, oltre al planetario, è sicuramente il telescopio solare, che permette al pubblico di osservare in totale sicurezza il Sole, e ammirare macchie, protuberanze etc.

L’osservatorio astronomico Col Drusciè è facilmente raggiungibile dal paese in auto in circa 15-20 minuti. Oppure comodamente con la cabinovia Freccia nel Cielo, distante pochi minuti a piedi dal minigolf Helvetia e dallo stadio Olimpico.

Per maggiori info riguardo giorni, orari e costi delle visite scrivere a info@cortinastelle.it

Il minigolf Helvetia, aperto soltanto da Giugno a Settembre, è l’esempio perfetto che dimostra come Cortina D’Ampezzo sia una meta ideale per trascorrere giorni di relax e di divertimento.
Per tutte le tasche e per tutte le età. In ogni periodo dell’anno.

 

Vuoi saperne di più di MontagneTop?

Contattaci
Articolo precedenteSciare in Valmalenco
Articolo successivoTrekking ai Laghi di Lusia
Salvatore Marrahttp://www.ilmondoattraverso.com
Sono un travel blogger, accompagnatore turistico e appassionato viaggiatore. Abruzzese residente a Torino, dal 2018 curo e gestisco il mio blog Il Mondo Attraverso, in cui racconto le mie esperienze, dall'Abruzzo in giro per il Mondo. Nel 2019 ho intrapreso il percorso di studi per diventare accompagnatore turistico, acquisendo l'abilitazione alla professione nel 2020. Oggi collaboro come tour leader, blogger e consulente con diverse realtà turistiche, quali tour operators, enti del turismo, strutture ricettive, associazioni. Ho da sempre in mente l' idea del viaggio inteso come esperienza intrisa di emozioni, il più possibile inclusiva e accessibile.

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -

    Vuoi contattarci?

    Compila il form qui sotto



    ULTIMI ARTICOLI