15.8 C
Veneto
Mar, 4 Ottobre 2022

Trekking ai Laghi di Lusia

Informazioni generali

I Laghi di Lusia si trovano in Trentino Alto Adige, in prossimità della località omonima.
Immersi in uno scenario montano spettacolare, che offre ai visitatori un panorama da sogno. Uno di quelli che tutti si meriterebbero di ammirare almeno una volta della vita.

Del resto, raggiungere questi splendidi specchi d’acqua alpini non è così complicato, anzi.
Esistono due punti di partenza, a seconda da dove si arriva: Bellamonte, frazione di Predazzo, e Moena. Entrambe le località fanno parte della splendida Val di Fiemme.

Ecco di seguito tutte le informazioni necessarie da sapere riguardo il trekking ai Laghi di Lusia.

  • Per chi è adatto

Per arrivare sulle sponde dei laghi di Lusia esiste un bel percorso ad anello che permette di immergersi nella natura selvaggia e nella storia di questi luoghi.
Non si tratta di un alpinismo estremo. Tuttavia essendo piuttosto lungo è un trekking non adatto a famiglie con bambini, ed è consigliato per chi è mediamente allenato.

  • Lunghezza, tempo di percorrenza, dislivello

Indipendentemente se si parta da Bellamonte o da Moena, la lunghezza del sentiero è di circa 12 km con il tempo di percorrenza di circa 5 ore e un dislivello medio di 600 metri.
Un trekking sicuramente impegnativo, ma non difficile per chi ha un minimo di allenamento.

Percorso da seguire

Il trekking vero e proprio parte dal Passo Lusia, che come già detto si può raggiungere sia dalla località Moena che da Bellamonte.

  • Da Moena

Si prende la cabinovia da Ronchi fino a località Le Cune. Da lì proseguire lungo il sentiero n.614 direzione Passo Lusia, da dove inizia il sentiero n.633 diretto ai laghi.

  • Da Bellamonte

Si prende la cabinovia Bellamonte 3.0 fino a La Morea; da lì imboccare il sentiero che si ricongiunge con la strada n.623. Quindi proseguire a sinistra fino al Passo Lusia, da dove parte il sentiero n.633 che porta ai laghi.

  • Da Passo Lusia ai laghi

Una volta raggiunto il Passo Lusia si prosegue in salita lungo il sentiero n.633 fino al Valico di Cresta, situato ad una quota di 2363 e successivamente il bivacco Sandro Redolf in prossimità dei laghi (2333 metri).

  • Dai laghi di Lusia a Bellamonte

Dopo aver goduto ampiamente della bellezza dei laghi di Lusia e del paesaggio circostante, si può proseguire lungo il sentiero n.621 che scende fino a Malga Bocche, situata ad un’altezza di 1946 metri. Da lì si imbocca la forestale n.623 che conduce sia agli impianti di risalita che permettono di ridiscendere a Bellamonte sia il Passo Lusia, e la funivia per Moena. Chiudendo così il trekking ad anello.

  • Variante del percorso

Per chi parte da Moena si può pensare di accorciare il tragitto, percorrendo la strada a ritroso dai laghi verso il Passo Lusia, oppure imboccando il sentiero n.634 nei pressi del bivacco Redolf.

Inizialmente in salita fino a forcella Caserin, il sentiero prosegue successivamente tutto in discesa. All’intersezione con la forestale si imbocca il sentiero n.625 direzione Valbona, primo tronco della cabinovia che conduce a Moena.

Malghe e rifugi durante l’itinerario

Rifugio Lusia

Situato in prossimità dell’omonimo Passo, il Rifugio Lusia si raggiunge facilmente sia da Moena che da Bellamonte. Si può decidere di arrivare in automobile da ambo le direzioni oppure avvicinandosi con gli impianti di risalita partendo dalle due località citate.

Un rifugio storico, aperto alla fine del 1800 e da sempre utilizzato per scopi turistici. Predispone di 7 camere con arredamenti in legno in pieno stile alpino, per un totale di 18 posti letto. Il ristorante possiede delle comode sale interne ma anche degli spazi per poter mangiare all’aperto, e godersi il paesaggio tra un boccone e un altro.

Si tratta del punto di partenza e di arrivo del trekking ai laghi di Lusia, ed è quindi perfetto per chi opta di pernottare e godersi la zona in più giorni. (tel. +39 333 19 51 383).

Rifugio Larezila

Il Rifugio Larezila è un punto ristoro situato lungo la variante di ritorno che conduce dai laghi in località Valbona, da dove parte il primo tronco della funivia per ridiscendere a Ronchi e quindi a Moena.

Fondato nel lontano 1906, è una struttura ricettiva a gestione famigliare che si tramanda da generazioni. Poche camere ma comode e accoglienti, con un ristorante dove poter degustare piatti tipici montani e della tradizione trentina. (tel. +39 339 52 11 077).

Malga Bocche

Si raggiunge con una comoda passeggiata da Passo Lusia percorrendo il sentiero n.623.
Ospita animali al pascolo e offre ristoro con prodotti genuini di produzione propria.
Tra i tanti piatti da assaggiare presso Malga Bocche spicca la polenta tipica cucinata come si faceva in passato in un paiolo di rame (tel. +39 335 59 46 308).

 

Tra i bellissimi laghi alpini in Trentino Alto Adige, quelli di Lusia spiccano per la loro maestosità, immersi in un paesaggio da cartolina a pochi chilometri dalla spettacolare Val di Fiemme. Natura selvaggia, animali liberi, aria fresca e pulita e un panorama mozzafiato: questo è ciò che il trekking ai laghi di Lusia ha da offrire.

Decisamente da non perdere.

Vuoi saperne di più di MontagneTop?

Contattaci
Salvatore Marrahttp://www.ilmondoattraverso.com
Sono un travel blogger, accompagnatore turistico e appassionato viaggiatore. Abruzzese residente a Torino, dal 2018 curo e gestisco il mio blog Il Mondo Attraverso, in cui racconto le mie esperienze, dall'Abruzzo in giro per il Mondo. Nel 2019 ho intrapreso il percorso di studi per diventare accompagnatore turistico, acquisendo l'abilitazione alla professione nel 2020. Oggi collaboro come tour leader, blogger e consulente con diverse realtà turistiche, quali tour operators, enti del turismo, strutture ricettive, associazioni. Ho da sempre in mente l' idea del viaggio inteso come esperienza intrisa di emozioni, il più possibile inclusiva e accessibile.

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -

    Vuoi contattarci?

    Compila il form qui sotto



    ULTIMI ARTICOLI