6.9 C
Veneto
Ven, 2 Dicembre 2022

Escursione del GEOPARC Bletterbach con i bambini

Se stai cercando un’escursione facile per trascorrere una giornata in natura con i bambini, il Geoparc Bletterbach è una scelta super azzeccata.

È situato in Val D’Ega, nel comune di Aldino (BZ) in Alto Adige.
Ospita il bellissimo canyon scavato nella roccia dal torrente Rio Bletterbach.
Profondo circa 400 metri e lungo la bellezza di 8 chilometri, è il canyon più grande della regione.

Qui si incontrano formazioni rocciose antichissime, risalenti a milioni di anni fa, che mostrano agli occhi più curiosi fossili di ogni tipo, perfino di origine marina.
È davvero entusiasmante, per i bambini e non solo, scoprire e ammirare orme di dinosauri e di tanti altri animali preistorici.
Il canyon è un libro a cielo aperto che ogni giorno racconta ai suoi ospiti una storia lunga milioni di anni.

Informazioni

il Geoparc Bletterbach è davvero ben segnalato e si raggiunge molto facilmente in automobile. All’ingresso del parco è presente un ampio e comodo parcheggio.

Appena arrivati è necessario recarsi presso il Centro Visitatori, per registrarsi e per comprare i biglietti di ingresso.
Il costo del ticket è di 6 euro per adulto, mentre i bambini e ragazzi fino a 14 anni compiuti entrano gratis.
Una volta sbrigate tutte le pratiche, tu e la tua famiglia potete visitare il parco in totale autonomia.

Tuttavia, il mio consiglio spassionato è quello di acquistare una delle varie visite guidate proposte, in compagnia di un geologo esperto, per poter imparare da lui tutte le storie e i segreti che si celano all’interno di questo luogo pazzesco.
Trovi tutti i costi riguardanti i tour guidati nel sito ufficiale del Parco.

Ma mi raccomando: prenota in anticipo! Si effettuano visite solo per piccoli gruppi e i posti vanno a ruba, soprattutto nei weekend.

Percorso da seguire

All’interno del Geoparc, dichiarato nel 2009 patrimonio UNESCO insieme a diversi altri siti delle Dolomiti, si possono seguire diversi itinerari adatti a grandi e piccini.

L’escursione del Geoparc Bletterbach con i bambini più entusiasmante è senza dubbio quello che conduce al canyon e si intrufola all’interno delle gole.
Seguendo il piccolo torrente e circondanti dalle pareti rocciose vertiginose del canyon, lo spettacolo e il divertimento sono assicurati.

Dal centro visitatori al Canyon Bletterbach

Dopo aver indossato il caschetto di protezione che viene consegnato all’ingresso, può iniziare ufficialmente l’avventura!
Bisogna seguire il sentiero n.3 che si trova subito a destra del centro visite, che conduce rapidamente all’interno di un boschetto.

Si tratta di una stradina in discesa inizialmente larga e non impegnativa; successivamente diventa più ripida, ma mai troppo difficoltosa.
Lungo questo primo tratto la guida solitamente inizia a raccontare aneddoti ai turisti riguardanti il luogo che ci si appresta a visitare.

L’ultimo pezzo di discesa presenta delle scalette che conducono finalmente al canyon, dopo quasi una mezz’oretta di cammino e circa 150 metri di dislivello dal punto di partenza.

Attraverso le gole fino alla Cascata Butterloch

Una volta terminata la discesa inizia il percorso esplorativo attraverso le incredibili gole. Una camminata davvero piacevole e in piano, con alcuni piccoli guadi sul torrente da affrontare qua e là, dove bisogna prestare attenzione a non scivolare.

Non si tratta di un punto pericoloso, piuttosto di un momento divertente soprattutto per i bambini.

Lungo il percorso si può dunque “toccare” con mano la storia delle Dolomiti, osservare i vari strati roccioso brillantemente illustrati dalla guida, e rimanere a bocca aperta di fronte a cotanta meraviglia.
Inoltre sono presenti diversi cartelli con informazioni interessanti e illustrazioni semplici e di facile comprensione anche per i più piccoli.

Dopo circa 45 minuti di cammino tra rocce si giunge nei pressi della bellissima cascata Butterloch. Il posto è davvero suggestivo e merita una sosta di qualche minuto per ammirare lo spettacolo.
E perchè no, anche per un bel selfie di gruppo come ricordo.

Dalla Cascata Butterloch al centro visitatori

Dopo la pausa, si hanno a disposizione due alternative di percorso: tornare indietro ripercorrendo il tragitto appena fatto, oppure proseguire imboccando un sentiero in salita che si arrampica su una delle pareti della gola.

Un tratto di escursione un po’ più impegnativo e faticoso, ma che permette due cose: accorciare in termini di chilometri e soprattutto ammirare il canyon dall’alto.
Uno spettacolo a dir poco straordinario, che ripaga ogni fatica e oltre.

Terminata la salita, il sentiero continua in piano per un’altra mezzoretta, per poi giungere al punto di partenza presso il centro visitatori.
Un percorso ad anello di circa 3 ore, non facilissimo ma fattibile anche per chi è inesperto e non particolarmente allenato. Davvero super consigliato.

Centro visitatori

Presso il Centro Visitatori è possibile acquistare i biglietti per l’ingresso al parco nonchè prenotare una delle tante visite guidate e percorsi esperienziali, organizzati per le famiglie durante tutta la settimana.
Troverai sempre personale pronto a fornirti tutte le informazioni che cerchi.

Non si tratta tuttavia di un semplice info point o una banale biglietteria, tutt’altro.
Al suo interno sono presenti anche delle installazioni che illustrano i processi di formazione delle rocce presenti nel canyon.

Se hai tempo ti consiglio anche di fare un salto al vicino Museo Geologico di Redagno, dove sono conservati reperti fossili ritrovati all’interno del parco.

Il Centro visitatori è aperto dal 1 Maggio al 31 Ottobre tutti i giorni dalle ore 9.30 alle 18.
È possibile organizzare escursioni a tema ed eventi anche nel periodo invernale, sempre su prenotazione e quando le condizioni meteo lo consentono.
Per tutte le info puoi contattate il centro al numero 0471886946 o scrivendo una mail all’indirizzo info@bletterbach.info.

 

Un’escursione all’interno del Geoparc Bletterbach con bambini equivale a fare un viaggio nel tempo lungo milioni di anni attraverso le varie ere geologiche.
Un’esperienza in Alto Adige davvero entusiasmante per chiunque.
Un sito naturalistico davvero indimenticabile, ideale per una gita nel weekend che sono sicuro appassionerà te e tutta la tua famiglia.

Vuoi saperne di più di MontagneTop?

Contattaci
Salvatore Marrahttp://www.ilmondoattraverso.com
Sono un travel blogger, accompagnatore turistico e appassionato viaggiatore. Abruzzese residente a Torino, dal 2018 curo e gestisco il mio blog Il Mondo Attraverso, in cui racconto le mie esperienze, dall'Abruzzo in giro per il Mondo. Nel 2019 ho intrapreso il percorso di studi per diventare accompagnatore turistico, acquisendo l'abilitazione alla professione nel 2020. Oggi collaboro come tour leader, blogger e consulente con diverse realtà turistiche, quali tour operators, enti del turismo, strutture ricettive, associazioni. Ho da sempre in mente l' idea del viaggio inteso come esperienza intrisa di emozioni, il più possibile inclusiva e accessibile.

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -

    Vuoi contattarci?

    Compila il form qui sotto



    ULTIMI ARTICOLI