14.9 C
Veneto
Mar, 4 Ottobre 2022

Escursione al Lago Ghedina con i bambini

Organizzare una vacanza con la famiglia spesso richiede settimane o addirittura mesi di pianificazione. Se in famiglia, poi, ci sono bambini la cosa si rende a volte più difficoltosa. Mettere d’accordo grandi e piccoli, rispettando esigenze e ritmi di tutti, non è sempre semplice. Una corretta organizzazione della vacanza può regalare, senza dubbi, momenti di serenità indimenticabili. Se state pianificando la vostra prossima vacanza, con la famiglia, a Cortina d’Ampezzo e state pensando in quali luoghi portare i vostri bambini, immersi nel verde delle Dolomiti, siete nel posto giusto. In questo articolo troverete tutte le informazioni per una serena escursione al lago Ghedina con i bambini. Prendete carta e penna!

Nel cuore delle Dolomiti, a circa 6 km a nord ovest da Cortina d’Ampezzo, troviamo il lago Ghedina. Qui potrete concedervi una deliziosa escursione al lago Ghedina con i vostri bambini immersi nel polmone verde delle Dolomiti.

Percorso semplice per il lago Ghedina

Il percorso da seguire per questa escursione al lago Ghedina è molto semplice. Questo è caratterizzato da pochi dislivelli e permette di fermarsi per ristorarsi in diversi punti. Se avete bambini molto piccoli il mio consiglio è quello di munirvi di zaino a tracolla per loro e di indossare vestiti comodi. Preparatevi a partire!

Itinerario da e per la Cabinovia Freccia nel Cielo.

Il percorso lungo il lago Ghedina che vi consiglio in questo articolo ha come punto di partenza e di arrivo la Cabinovia Freccia nel Cielo. Il percorso è semplice e quasi privo di dislivelli. Il tempo di percorrenza è di circa due ore e mezza.

Il punto di partenza, come sopra detto, è la Cabinovia Freccia nel Cielo e le funivie di Tofane, che permettono a tutti, anche ai diversamente abili, di accedervi agevolmente fino a Ra Valles ( 2470 metri ) d’inverno, mentre fino a Cima di Tofana ( 3244 metri ) d’estate.

Le piste sono attrezzate a livello di impianti e servizi anche per gli sciatori con disabilità ed è un punto di forza del loco da non sottovalutare.

La Cabinovia Freccia del Cielo è alle spalle dello stadio del Ghiaccio, a 10 minuti circa dal centro e vi è accanto anche un ampio parcheggio. In inverno trovate un servizio di bus, che collega la stazione sciistica al centro di Cortina.

Vuoi saperne di più di MontagneTop?

Contattaci

 

Torniamo ora alla nostra escursione al lago Ghedina con i bambini. Prendete la cabinovia fino al Col Drusciè. Uscite dalla stazione e percorrete il sentiro che scende verso Piè Tofane fino al sentiero 410 a destra. Percorretelo e costeggiate il lago in Pò Drusciè. Questo è un piccolo laghetto innevato, che assume una forma a cuore. Continuate lungo il sentiero 410 tra gli alti e fitti alberi, alternati a scorci che si affacciano sulle Tofane. Ad un certo punto arrivate ad un incrocio. Questo è il punto in cui il sentiero 410 si incrocia con il sentiero 409. Restate sul sentiero 410 e proseguite scendendo nel bosco. Siete quasi arrivati al lago Ghedina!

Se invece di continuare sul sentiero 410, all’incrocio con il sentiero 409, decidete di percorrere quest’ultimo, arriverete comunque al lago Ghedina. La differenza tra i due sentieri è che, percorrendo il sentiero 409, allungate il vostro percorso e avrete un tratto da percorrere in salita. I due sentieri hanno dunque in comune il punto d’arrivo: il nostro lago Ghedina!

Il lago Ghedina si trova a 1457 metri sul livello del mare. Le sue acque, di colore verde smeraldo, lo rendono incantevole ed affascinante. Il suo essere di modeste dimensioni lo rende ancora più straordinario. Resterete di sicuro entusiasti dell’escursione al lago Ghedina con con i vostri bambini. Passerete qualche ora ad ammirare il piccolo lago immerso nel bosco e sormontato dalle Tofane, respirando aria purissima.

Per tornare indietro basta riprendere lo stesso sentiero per tornare alla Cabinovia Freccia nel Cielo. Questa vi riporterà al punto di partenza.

Se volete, potete fare una piccola deviazione percorrendo sempre il sentiero 410. Proseguite lungo questo sentiero, non tornate indietro, e procedete in direzione Cadin. Il sentiero prosegue su una stradina poco trafficata fino alla frazione di Ronco.

Trovate ad un certo punto il Bob bar, continuate lungo il sentiero. Questo vi conduce alla Palestra di Roccia. Superatela e attraversate un ponticello: arriverete alla Cabinovia Freccia nel Cielo che vi riporterà al vostro punto di partenza.

Offerta
Ami fare trekking con i tuoi bambini?
Anche loro hanno bisogno delle scarpe adatte per affrontare i sentieri di montagna in tutta sicurezza. Guarda cosa abbiamo selezionato per te!

Malghe e rifugi durante l’escursione al lago Ghedina

Tra i fitti alti alberi, ai piedi delle Tofane, potete fare un’escursione al lago Ghedina con i vostri bambini in un ambiente sereno e rilassante. Per ristorarvi, però, dove potete fermarvi? Dipende se preferite una pausa veloce, quasi in stile pit stop, oppure concedervi un pranzo con calma al ristorante. Se preferite mangiare un panino veloce potete fermarvi al Bob Bar, mentre se volete pranzare al ristorante vi consiglio il ristorante Begi al lago Ghedina.

Il Bob Bar

Il Bob bar si trova lungo il sentiero 410 in direzione Cadin. Precisamente si trova lungo la poco trafficata strada nella frazione di Ronco. Il nome del bar deriva dal posto preciso in cui si trova: è posizionato infatti all’arrivo della vecchia pista di bob. La struttura è completamente in legno, come ogni caratteristica struttura di montagna.

Qui potete concedervi un pranzo veloce, ma gustoso, con un panino preparato al momento. Gli ingredienti utilizzati per le farciture sono di qualità e ricercati. Il Bob bar è molto rinomato in zona.

Ristorante Begi al Lago Ghedina

Se preferite concedervi un pranzo al ristorante, godendo del panorama sul lago, fermatevi al ristorante Begi al Lago Ghedina. Tra carni pregiate, come la Fassona Piemontese o l’agnello di allevamento del centro Italia, potete godere del piacere del gusto immersi nella tranquillità della montagna in riva al lago.

Ordinate senza dubbio le grigliate di carne, che sono la loro specialità, ma non dimenticate di iniziare il pranzo con un buon piatto di pasta. Tra i primi piatti che il ristorante propone ci sono i Canederli in brodo e le Pappardelle al ragù. Naturalmente pasta fatta completamente a mano! Fatevi consigliare anche il miglior vino da abbinare ai piatti ordinati. Non potete non terminare il vostro pranzo con un gustoso dolce come il tiramisù al caffè: sublime e si scioglie lentamente in bocca.

In conclusione avrete capito che una vacanza a Cortina d’Ampezzo può concedervi anche percorsi semplici in montagna, come l’escursione al lago Ghedina con i vostri bambini di cui vi ho parlato in questo articolo. Vedrete come questa vacanza vi apporterà relax e possibilità di respirare aria fresca e genuina con i vostri bambini, lontano dallo stress del corri corri quotidiano.

Vuoi saperne di più di MontagneTop?

Contattaci
Articolo precedenteGita al forte Barba di Fior
Articolo successivoSkeleton: Olimpiadi 2026
Giustina D'Alessandrohttp://ricettedibricioledipane.blogspot.com/
Medico Veterinario libero professionista da sempre appassionata della medicina e degli animali. Da queste due passioni  ho costruito la mia professione e da 6 anni lavoro in una clinica di piccoli animali. In continua formazione sto per conseguire il Master di I livello in  "Nutrizione e Alimentazione del cane e del gatto". Ho una terza passione, sin da piccola, che è la cucina. Adoravo sporcarmi di farina aiutando la nonna a cucinare e proprio da lei ho imparato le prime ricette della cucina cilentana. Ho aperto da qualche anno un blog di cucina in cui condivido le mie ricette di famiglia,e non solo, attraverso il quale vorrei diffondere la cultura italiana culinaria.

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -

    Vuoi contattarci?

    Compila il form qui sotto



    ULTIMI ARTICOLI