15.8 C
Veneto
Mar, 4 Ottobre 2022

Biathlon: olimpiadi 2026

Si terranno in Italia le prossime olimpiadi invernali 2026 e precisamente a Milano e Cortina d’Ampezzo. Sarà un colpo d’occhio di grande importanza per la nostra Italia e per tutto lo sport italiano.

Storia

Biathlon e le prossime Olimpiadi Invernali 2026 si terranno a Milano e Cortina d’Ampezzo e saranno sicuramente un evento straordinario per tutti gli sportivi e non.

Il Biathlon è una disciplina sportiva che da anni fa parte dei Gioghi delle Olimpiadi e combina la forza e la resistenza dello sci di fondo con la precisione e il sangue freddo del tiro a bersaglio.

In origine questa disciplina era una tecnica di sopravvivenza praticata soprattutto nelle foreste innevate della Scandinavia.

Qui, infatti, gli abitanti del luogo cacciavano con gli scii e con fucili a tracolla.

E’ storicamente documentato che le prime gare di Biathlon si svolsero in Scandinavia nel 18° secolo, mentre la stessa disciplina sportiva si affacciò per la prima volta ai Giochi delle Olimpiadi, nella sua forma attuale, nel 1960 a Squaw Valley.

Il Biathlon femminile fece, invece, la sua prima apparizione nel programma Olimpico ad Albertville nel 1992.

Ci sono 5 tipologie di gare di Biathlon:

  1. Le gare di sprint: si svolgono sulla distanza di 7,5 km per le donne e 10 km per gli uomini.
    I concorrenti si fermano due volte e ad ogni sosta devono colpire cinque bersagli con cinque proiettili, in caso di bersaglio mancato, gli atleti percorrono un giro del circuito di penalità di 150 m.  
  2. Le gare individuale: le donne percorrono 15km e gli uomini 20km.
    Tutti i concorrenti si fermano quattro volte al poligono di tiro e devono colpire tutti e cinque i bersagli con cinque proiettili.
    In caso di mancato bersaglio viene aggiunto un minuto al tempo totale
  3. Staffetta: è una gara di velocità a squadre dove 4 atleti affrontano ognuno una sezione di 7,5 km per un totale di 30 km per gli uomini, e 4 di 6 km per un totale di 24 km per le donne.
    Si comincia con una partenza di massa con i primi sciatori delle rispettive squadre.
    Ogni membro del team ha due sequenze di tiro e dispone di tre proiettili supplementari (per un totale di otto) per colpire cinque bersagli in ogni fase di tiro, con la possibilità di caricare i tre proiettili supplementari solo uno per uno. Per ogni bersaglio rimasto non colpito, i concorrenti percorrono un giro intorno all’anello di penalità di 150 m.
  4. Le gare a inseguimento:  i concorrenti iniziano la gara in sequenza in base al loro tempo di arrivo nella competizione dello sprint. Dal 2002, le donne corrono 10 km e gli uomini 12,5 km. I concorrenti si fermano 4 volte e ogni volta devono colpire tutti e 5 i bersagli con 5 proiettili. Per ogni bersaglio mancato, gli atleti percorrono un giro del circuito di penalità di 150 m.
  5. Le gare di partenza di massa: sono state aggiunte per la prima volta alle Olimpiadi del 2006.
    Tutti prendono il via contemporaneamente, gli uomini gareggiano per 15 km mentre le donne per 12,5.
    Si fermano 4 volte al poligono di tiro dove devono colpire cinque bersagli con 5 proiettili, in caso bersaglio mancato, gli atleti percorrono un giro intorno al circuito di penalità di 150 m.

In Italia il biathlon ha accresciuto la sua popolarità grazie anche ai risultati della squadra italiana e in particolar modo alla campionessa Dorothea Wierer che nell’ultimo biennio è stata capace di imporsi due volte nella classifica generale e di conquistare tre titoli mondiali, di cui due ai Mondiali di casa.

Vuoi saperne di più di MontagneTop?

Contattaci

Tipi di gara per le olimpiadi 2026

La disciplina sportiva del Biathlon cosi come tutti i Giochi Olimpici del 2026 si svolgeranno dal 6 al 22 febbraio 2026, mentre i Giochi Paraolimpici dal 6 al 15 marzo.

Per le Olimpiadi del 2026 il Comitato Olimpico prevede 15 tipi di gare per ogni disciplina sportiva:

  1. Biathlon;
  2. Bob;
  3. Combinata nordica;
  4. Curling;
  5. Freestyle;
  6. Hockey sul ghiaccio;
  7. Pattinaggio di figura;
  8. Pattinaggio di velocità;
  9. Salto con gli sci;
  10. Sci alpino;
  11. Sci di fondo;
  12. Short track;
  13. Skeleton;
  14. Slittino
  15.  Snowboard.

Sarà un evento straordinario che richiamerà l’attenzione di molte persone che amano lo sport invernale ma anche di quelli che sono semplicemente amanti dello sport in generale.

Il Biathlon troverà spazio anche nei Giochi Paraolimpici Invernali, dove infatti saranno 6 le discipline riconosciute dal Comitato Paraolimpico Internazionale:

  1. Para Biathlon;
  2. Curling su sedia a rotelle;
  3. Para hockey;
  4. Para sci alpino;
  5. Para sci di fondo;
  6. Para snowboard.

Ami gli sport invernali?
Ti servirà una tuta adatta per affrontare il freddo e la neve. Guarda cosa abbiamo selezionato per te!

Olimpiadi 2026: dove si gareggia?

Saranno Milano e Cortina d’Ampezzo le magnifiche cornici delle prossime olimpiadi.

Due luoghi per eccellenza, nove sedi olimpiche, dalla Lombardia al Veneto, passando per il Trentino Alto Adige. Un evento eccezionale che si svolgerà su una superfice di 22.000 km.

La scelta di Milano Cortina 2026, come sede delle prossimi Olimpiadi, è stata una scelta strategica basata sull’impegno a realizzare dei Giochi Olimpici e Paralimpici memorabili.

L’obiettivo degli organizzatori è stato di definire un Concept dei Giochi responsabile, attraverso un’attenta analisi e selezione delle migliori sedi disponibili.

La selezione delle strutture ha tenuto conto della necessità di far continuare gli sport di base una volta terminati i Giochi olimpici. Le sedi cosi come le strutture sono state selezionate perché sono già completamente accessibili e, nel caso fosse necessario, verranno rinnovate secondo gli standard previsti.

Ecco alcune delle sedi dove si svolgeranno i Giochi:

  • Milano sarà la sede principale dove si svolgeranno le sfide dell’Hochey su Ghiaccio presso il Meazza Stadium e PalaItalia Santa Giulia. Mentre al Forum di Assago si svolgeranno le gare di pattinaggio.
  • Cortina d’Ampezzo sarà la sede soprattutto dello sci alpino presso la sede Olympia delle Tofane. Le altre discipline come il Bob, lo Skeleton e lo Slittino si svolgeranno presso la sede di Cortina Sliding Centre. Al Cortina Olympic Stadium si svolgeranno le gare di Curling e Wheelchair Curling.
  • Val di Fiemme sarà la sede del Pattinaggio di Velocità presso la sede Baselga di Pinè. Il Salto con gli sci e la Combinata Nordica si svolgeranno presso Predazzo Ski Jumping Stadium.
  • Valtellina, invece, sarà la location Freestyle Skiing e dello Snowboard presso la sede di Livigno.
  • Arteselva sarà la sede dove si svolgeranno le gare di Biathlon presso il Südtirol Arena (Anterselva / Antholz).

Sarà uno spettacolo da vivere in ogni suo momento.

Se l’articolo ti è piaciuto e vuoi avere continui aggiornamenti lascia un commento.

 

 

 

 

 

 

Vuoi saperne di più di MontagneTop?

Contattaci
Antonio Caprerahttps://scoprireviaggiare.it/
Innamorato alla follia della psicologia intorno al mondo marketing! Studio i dati e i numeri per capire come e perché i consumatori fanno certe scelte di acquisto. Sono convinto che il Copywriting sia una forte arma di seduzione del marketing moderno! Mi piace scrivere e trovo attraente poter raccontare agli altri, attraverso la scrittura, sentimenti ed emozioni!

ARTICOLI CORRELATI

- Advertisement -

    Vuoi contattarci?

    Compila il form qui sotto



    ULTIMI ARTICOLI